Hohenlimburg 17-08-2017

Hohenlimburg, Campionati Europei Junior e U23 – canoa slalom 17-20 agosto 2017

La Germania nella settimana dal 17 al 20 agosto ha ospitato a Hohenlimburg i Campionati Europei Junior e Under 23 di canoa slalom con la partecipazione di quasi 400 atleti suddivisi in 40 nazioni.
Quattro giorni di tempo incerto, alcuni con freddo e pioggia hanno fatto da cornice alle competizioni della settimana, ma il pubblico e il tifo per i nostri atleti è sempre stato caloroso e sentito.
Il campo non si presentava molto difficile, ma semmai insidioso in pochi ma determinanti punti che gli atleti dovevano ben memorizzare e affrontare nel modo migliore. Era un percorso lungo e stretto e le manovre dovevano essere precise e pulite per evitare tocchi e salti di porta.
Dopo i mondiali di un mese fa Tommaso Fasoli, oramai diciottenne da poco più di una settimana ha tenuto alto il tricolore conquistando l’argento nella gara a squadre. Nella competizione singola si è piazzato invece al 12° posto.
Dopo la cerimonia di apertura ai giochi il 16 agosto in serata, gli atleti si sono ritirati in albergo per riposarsi in vista delle gare del giorno dopo, quando i K1 M sono stati subito impegnati nelle prime competizioni. Tommaso era fra questi ed ha disputato la gara di qualificazione con una buona prima discesa che gli ha consentito subito di far parte del gruppo dei 30 che hanno avuto accesso alla semifinale di due giorni dopo.
Il giorno 18 al termine delle gare di qualificazione per le altre categorie, si sono svolte tutte le competizioni a squadre. Il nostri giovani junior, fra cui Tommaso appunto, insieme a Davide Ghisetti di Ivrea e Valentin Luther di Merano hanno affrontato il percorso determinati e veloci, in sincrono perfetto non sbagliando un incrocio fra le loro barche. Purtroppo un tocco all’ultima porta, sommato ad un altro precedente fanno sfumare la vittoria più bella, ma l’ottima prestazione consente al team di salire sul podio conquistando una meritatissima medaglia d’argento.
Enorme la gioia di atleti, tecnici, parenti e tifosi che hanno dovuto però aspettare quasi mezz’ora per festeggiare ed essere certi della medaglia a causa di una penalità massima assegnata, per la quale i tecnici federali hanno subito fatto ricorso che è stato accettato, annullandola.
Dopo le premiazioni tutti a cena e poi riposo per le importanti gare del giorno dopo.
Sabato 19 si sono quindi svolte le semifinali e le finali di categoria per Tommaso, che grazie ad una discesa quasi pulita, un tocco di palina, centra anche questa volta l’ingresso in finale al 10° posto su 15 ammessi.
In finale invece Tommaso non riesce ad esprimere tutte le sue potenzialità e un tocco subito alla prima porta non gli ha consentito di rimanere abbastanza lucido per proseguire senza errori il resto della competizione che sarà macchiato da altri tocchi e un errore di traiettoria in una risalita che gli farà perdere secondi preziosi. Conclude la sua esperienza europea in 12° posizione, un po’ amareggiato.
Per Tommaso è stata una enorme soddisfazione partecipare a questo campionato europeo e conquistare la medaglia d’argento in team. Questo risultato è stato motivo di orgoglio per il Canoa Club Milano che lo ha sostenuto e ha tifato per lui durante queste giornate di gare.

Aggiungi commento

Il tuo indirizzo mail non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono segnati con *

X