Aquathlon

Aquathlon

Aquathlon era una gara a staffetta organizzata dal Canoa Club Milano e aperta a chiunque volesse partecipare con una propria squadra.
Si è svolta per 17 edizioni, fino al 2010 riscuotendo sempre un grandissimo successo di partecipanti e di pubblico.
Partenza ed arrivo erano fissati a Castelletto di Cuggiono, presso la sede del Club.
Le squadre erano composte da 6 elementi, ognuno dei quali partecipava a una delle 5 discipline: kayak, mountain bike, nuoto, corsa, canoa canadese. Vinceva la squadra che realizzava la miglior somma di tempi delle cinque gare.
Tutte le gare si svolgevano interamente nel Parco del Ticino: nel Naviglio Grande, lungo l’Alzaia e nei boschi circostanti.

Frazione 1: Kayak

La prima frazione era in kayak, la partenza era in prossimità della sede del Club, pochi metri prima del ponte di Castelletto. Era una partenza da terra, che ricordava quelle dei piloti delle gare di durata. La gara si svolgeva interamente nelle acque del Naviglio Grande, per una lunghezza di circa 5 Km, da Castelletto di Cuggiono al ponte di Boffalora, in uno scenario incantevole fatto di ponticelli, cascine, ville e molto verde.

Frazione 2: Mountain Bike

La seconda frazione era la più impegnativa: 15 Km in bici su sterrato.
I partecipanti partivano dalla sede del Canoa Club Milano e si dirigevano a Bernate lungo la strada sterrata per poi addentrarsi nei boschi del parco del Ticino, passando lungo il fiume e ritornando a Bernate e quindi a Castelletto lungo la strada dell’andata. L’arrivo era sempre presso la sede del Club. Molto si giocava in questa frazione e le squadre più forti cominciavano ad emergere.

Frazione 3: Nuoto

Il terzo frazionista era il nuotatore. Doveva percorrere circa 1800 metri in favore di corrente, sempre nelle acque del Naviglio Grande. La prova era impegnativa, per portarla a termine era necessaria una discreta forma fisica ed un buon allenamento. La partenza era in una località ­molto suggestiva del Naviglio, presso la casa del Guado a Castelletto, mentre l’arrivo era di fronte alla Sede del Club.

Frazione 4: Corsa

Il podista affrontava la quarta frazione: percorreva un tratto di circa 5 Km nel cuore verde del Parco Ticino con tratti asfaltati e sterrati. Passava in mezzo ai boschi e lungo il Ticino. Anche in questa disciplina emergeva chi aveva una reale preparazione atletica da mezzofondo.

Frazione 5: Canoa Canadese

L’ultima frazione, quella che concludeva la gara, era in canoa canadese e si svolgeva ancora sul Naviglio Grande: gli equipaggi, costituiti da 2 persone per canoa, partivano dalla Padregnana e, dopo un percorso di ben 6 km, tagliavano il traguardo sotto il ponte di Castelletto. L’arrivo era uno dei momenti più belli ed entusiasmanti dell’intera competizione in quanto, al passaggio delle canoe sotto il ponte di Castelletto, spesso gli equipaggi venivano festeggiati con secchiate d’acqua.

La manifestazione si concludeva poi con le premiazioni (per singola disciplina e per staffetta intera) e con la cena nel parco del Canoa Club Milano.
Aquathlon era tutto questo e anche di più: era contatto con altri sport, era divertirsi all’aria aperta, era conoscere angoli deliziosi del Naviglio e del Parco del Ticino, era insomma una festa di sport.

Aggiungi commento

Il tuo indirizzo mail non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono segnati con *

X